Pokemon Go: attesa per l’app dell’estate

Negli ultimi giorni il mondo delle applicazioni per smartphone sembra avere un unico argomento di discussione: la nuova app Pokemon Go che sembra aver già conquistato il cuore dei giocatori di tutto il mondo. La nuova applicazione ha, tra le sue novità, la realtà aumentata che permette al giocatore un’interazione tra il mondo reale e quello fantastico sviluppato dall’applicazione.

Come funziona Pokemon Go

Il funzionamento del gioco è piuttosto semplice dal momento che l’obiettivo dei giocatori è quello di catturare tutti i Pokemon disponibili nel territorio circostante. Utilizzando l’applicazione in posti differenti e ad orari diversi sarà possibile catturare Pokemon di vario genere e sempre nuovi.

Per utilizzare bisognerà connettersi con un account Google oppure creando un account apposito nell’applicazione. Si potrà quindi iniziare a giocare per far crescere, con il tempo, il proprio livello di esperienza. Ogni volta che troveremo un Pokemon nelle immediate vicinanze il nostro smartphone vibrerà e potremmo utilizzare una delle nostre sfere per catturarlo all’interno della realtà aumentata visibile direttamente con la propria fotocamera.

Prevista anche la possibilità di interagire con gli altri utenti e formare vere e proprie squadre per sfidarsi in duelli sempre più avvincenti all’interno delle palestre disseminate sempre sui territori del mondo reale. Nei prossimi mesi dovrebbe essere lanciato anche Pokemon Go Plus, un braccialetto bluetooth che si collegherà con il vostro smartphone permettendovi di giocare senza utilizzare direttamente l’applicazione.

Data di uscita Pokemon Go

La data di uscita europea ufficiale di Pokemon Go era inizialmente prevista per il 15 luglio ma è probabile che l’attesa per gli appassionati venga protratta per qualche altro giorno. Come annunciato ufficialmente da Nintendo si è resa indispensabile la necessità di sistemare alcune problematiche tecniche dei server che regolano il normale funzionamento del gioco. L’app del gioco sarà disponibile gratis sia per dispositivi iOS che Android.

Autore dell'articolo: Claudia Pisanu

Lascia un commento